fragilità-delle-osse

L’osteoporosi

Milioni di persone nel mondo che soffrono di Osteoporosi

Ossa Fragili ? Mangia meglio

Osteoporosi o fragilità ossea è un fattore di rischio per le fratture.

Lo stile di vita diventa sempre il miglior alleato del nostro corpo. Naturalmente una dieta povera di calcio ha i suoi effetti negativi perchè  prima o poi renderà schiava la persona di assumere calcio per le ossa.

Lo scorso anno in Italia ci sono state oltre  mila diagnosi di ossa rotte,  100 mila quelle del femore.

Questa epidemia ormai colpisce soprattutto femore, colonna, polso e omero.

Le fratture da osteoporosi sono destinate ad aumentare e a rappresentare un costo socio-sanitario di notevole importanza.

Prendendo come riferimento i criteri dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, relativi ai criteri diagnostici per la diagnosi di osteoporosi utilizzando la tecnica densitometrica DXA, risulta che nella popolazione femminile over 65, oltre il 33% e’ colpito da osteoporosi e circa il 47% da osteopenia e che circa il 17% delle donne e’ andato incontro ad almeno una frattura non traumatica.

 

 

I dati emergono dalla ricerca realizzata da Fondazione per l’Osteoporosi Piemonte e Citta’ della Salute e della Scienza di Torino, pubblicata sulla rivista internazionale ”Calcified Tissue International”.

Il risultato e’ che oltre 3/4 delle donne sottoposte a densitometria presenta una riduzione della densità ossea secondo i criteri dell’OMS e non ne è consapevole, mentre meno di un quinto presenta una massa ossea normale.

Le cifre emerse dalla ricerca tracciano indirettamente uno scenario oneroso per il servizio sanitario nazionale: i costi sostenuti ammontano a 6.8 miliardi di euro ogni 5 anni.

Poiché una terapia adeguata e’ in grado di ridurre il rischio di fratture del 50-70%, la diagnosi precoce e la corretta terapia potrebbe far risparmiare circa 400 Euro a persona al SSN.

E come al solito la poca attività fisica fa più danni del fumo, del diabete osserva lo studio condotto dalla Cleveland University. Lo stile di vita aiuta a prevenire l’osteoporosi e soprattutto il rafforzamento di muscoli ne migliora l’equilibrio fisico della persona.

L’alimentazione non va trascurata: una dieta ricca di vitamina D, di calcio sarà un ottimo contributo per il nostro organismo, considerato che osso e alimentazione sono strettamente connessi.

L’osteoporosi ha infatti un’enorme rilevanza sociale ed economica, perchè comporta un alto rischio di fratture che, tra gli anziani, sono tra le maggiori cause di mortalità.

Inoltre, il 50% delle persone con frattura di femore subisce una forte riduzione della propria autosufficienza e, in circa il 20% dei casi, richiede un’ospedalizzazione a lungo termine, con oneri economici per il sistema sanitario.

E non sono solo le donne a esserne colpite”.

Ogni anno in Italia oltre un milione gli interventi chirurgici per le fratture

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: